immagine prova mesh up Riapre la project room della galleria con (Soundly +)!

  Riapre la project room della galleria con (Soundly +)! (Soundly +) si propone di sfruttare per due giovedì al mese un insolito contenitore sotterraneo come cassa di risonanza per progetti e produzioni contemporanei di stampo performativo e sonoro. (Soundly +) Almost Black Giovedì 20 Novembre a rimenare le onde del magnetico spazio, inaugurandone il [...]

Postato da:

invito elettronico #svestirsiconstile DEFchicco UNDRESSING BOOK LAUNCH PARTY

                                UNDRESSING nasce il libro! Book Launch Party Domenica 23 Novembre dalle 18 in galleria UNDRESSING è una storia bolognese che diventa internazionale. Nata dall’unione di OH…CRISTO!, progetto musicale di re-edit che dal 2007 organizza tra i migliori eventi musicali [...]

Postato da:

LOGO_data (galleria +) oltredimore @ ArtVerona 2014

10a edizione 9.13 Ottobre 2014   Saremo presenti con gli artisti Sami Alkarim, Nicola Evangelisti, Maziar Mokhtari, Nawras Shalhoub, Ivana Spinelli al Padiglione 12 – Stand I8 Quartiere fieristico di Verona – pad. 11 e 12 giovedì 9 ottobre ore 14: preview a invito riservato; ore 15.30-20.00: apertura al pubblico venerdì 10, sabato 11, domenica [...]

Postato da:

Logo CON TITOLO per fondo bianco (galleria +) oltredimore @ ARTELIBRO 2014

ARTELIBRO Festival del Libro e delle Storia dell’Arte Palazzo Re Enzo e del Podestà 18 – 21 settembre 2014 Saremo presenti nella sezione PROGRAMMA ITALIA – Miti, Archetipi, Nuove Iconografie a cura di Sergio Risaliti con un solo show di Michele Giangrande.   Giovedì apertura 19:00 – 21:00 ingresso gratuito Venerdì e sabato 10:00 – [...]

Postato da:

Visualizza tutti i post

immagine guida

Beatrice M. Serpieri _ De Corporis Fabrica

a cura di Jadranka Bentini con la collaborazione di Alessandro Ruggeri

un progetto di (galleria +) oltredimore

in collaborazione con Sistema Museale d’Ateneo – Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo” e Biblioteca dell’Archiginnasio

28-11-14 | 17-01-15

Inaugurazione venerdì 28 novembre 2014 dalle 18.00

(galleria +) oltredimore presenta De Corporis Fabrica un progetto artistico di Beatrice M. Serpieri che parte dall’osservazione delle cere anatomiche del Museo “Luigi Cattaneo” di Bologna e si sviluppa attraverso il mezzo fotografico dando vita a uno studio personale sul corpo umano. La ricerca fotografica intorno alle cere anatomiche, attraverso la tecnica di scomposizione dei manufatti e della luce, intende travalicare la consuetudine dell’azione pura del “guardare”, registrando ciò che il campo visivo consente, se pur filtrato dalle personali emozioni dell’artista. Le fotografie di Beatrice M. Serpieri conducono l’osservatore dell’opera artistica attraverso un percorso fantastico/illusorio, onirico e suggestivo del corpo umano, azzardandone una lettura inedita e inusitata, procurando non curiosità ma sorpresa. La perfetta macchina del corpo umano suscita nell’osservatore delle cere anatomiche poesia sublime e stupore; la stessa macchina perfetta, attraverso il singolare “point de vue” dell’artista, esercitato tramite una tecnica messa a punto intorno agli anni 2000 attraverso una laboriosa sperimentazione, viene scomposta, ricostruita, rivisitata per così dire, sovvertendo ogni tipo di schema o tradizione. I materiali tralucenti utilizzati per la realizzazione e la presentazione dell’opera fotografica, catturando la luce dell’ambiente, creano con esso un dialogo in continuo divenire, un dinamismo che sorprende.

In un’ottica di riscoperta e valorizzazione dei gioielli che Bologna ci offre e dei luoghi che hanno ispirato il progetto fotografico di Beatrice M. Serpieri in mostra, la galleria, in collaborazione con Sistema Museale d’Ateneo – Alma Mater Studiorum Università di Bologna, promuove la sinergia con diversi enti cittadini: il Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo”( in qualità di co-promotore), il Museo di Palazzo Poggi, e il Teatro Anatomico.

Nascono a questo scopo i percorsi guidati/eventi che affiancano momenti di incontro strutturati per i visitatori alla fruizione libera delle istituzioni coinvolte, facilitata da una mappa appositamente studiata. I percorsi si sviluppano secondo alcune fasi del “fare artistico”: PENSARE-PERFORMARE-TOCCARE-VEDERE.

 

Beatrice M. Serpieri nasce a Bologna. Si appassiona alla fotografia negli anni ’70 dopo aver perfezionato gli studi classici e universitari, si diploma quindi all’Accademia di Belle Arti di Roma e alla Libera Università Europea di Macerata, Dipartimento di Arti Visive. La sua lunga e prestigiosa carriera di ritrattista, perseguendo una poetica da lei stessa definita “Fotogenia dell’Anima” si distingue per lo studio appassionato e profondo dell’essere umano, rendendo i suoi ritratti in bianco e nero vere e proprie opere d’arte, al pari della grande tradizione della ritrattistica sia pittorica che fotografica. Il suo percorso è scandito da numerosi successi, riconoscimenti personali ed esposizioni in luoghi “simbolo” della cultura in Italia e all’estero. Sollecitata dall’esigenza di approfondire il proprio lavoro di artista, strettamente legato alla ricerca del bello assoluto, dal “paesaggio interiore”, nel 2003, l’artista passa intenzionalmente ad indagare le illusorietà che ci offrono le vedute architettoniche, per poi approdare alla rilettura della statuaria del Canova attraverso un suo particolare studio di scomposizione dei manufatti e della luce, effettuata esclusivamente in fase di ripresa. Nel 2012 approfondisce la ricerca sulla scomposizione della luce, studia le opere di Wildt, offrendone una rilettura davvero innovativa ed inedita. Nel 2013 intraprende uno studio complesso ed emozionante intorno alle Cere Anatomiche esposte nel Museo Luigi Cattaneo in Bologna, in accordo con il Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Alma Mater Studiorum dell’Università della medesima città. Recentemente ha tenuto lezioni sul tema “Arte e contemporaneità nella percezione visiva” al Dipartimento di Arti Visive del Politecnico di Milano. Hanno detto di lei: Jadranka Bentini, Beatrice Buscaroli, Vittoria Coen, Lanfranco Colombo, Victoria Combalìa, Philippe Daverio, Walter Guadagnini, Paola Barbara Sega solo per citarne alcuni. I suoi lavori sono raccolti in molteplice collezioni private, in numerosi Musei Civici d’Arte Antica e Pinacoteche d’Arte Contemporanea. L’artista vanta una vasta bibliografia di cataloghi d’arte e riviste del settore ed è un’esponente della corrente artistica “Light Art in Italy”, consolidata a livello internazionale. www.beatriceserpieri.com

PERCORSI COLLEGATI ALLA MOSTRA:

PENSARE Preview mostra ad invito

27 novembre 2014 h. 17.30

Visita al Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo” con accoglienza e introduzione della Prof. Luisa Leonardi. La Prof. Jadranka Bentini, curatrice della mostra in galleria, proporrà un percorso di collegamento tra la collezione delle cere anatomiche negli spazi museali e le fotografie di Beatrice M. Serpieri in mostra. Momento finale di aperitivo negli spazi della galleria. Possibilità di servizio navetta di trasporto tra i diversi spazi.

PERFORMARE Lettura teatrale ad invito

3 dicembre 2014 h. 18.30

“Anna Morandi Manzolini preparatrice anatomica”: lettura teatrale di Marinella Manicardi al Teatro Anatomico – Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio. Testi di Marinella Manicardi e Federica Iacobelli.

TOCCARE Visita + laboratorio  su prenotazione

6 | 7 | 13 | 14 | 20 | 21 dicembre 2014 dalle 15.00 alle 17.00

Visita guidata al Museo di Palazzo Poggi con focus su: cere anatomiche di Ercole Lelli, cere anatomiche di Giovanni Manzolini e Anna Morandi e “Venerina” di Clemente Susini. Laboratorio “C’era una volta la cera” per bambini 6-8 anni e 8-12 anni. Visita e laboratorio saranno gestite dal Museo di Palazzo Poggi. Per info e prenotazioni 0512099746

Prezzo laboratorio: 5€ per partecipante. Per gli adulti accompagnatori che vorranno partecipare alla visita guidata, è previsto un biglietto di ingresso al Museo di Palazzo Poggi di 3€.

VEDERE  Visita guidata su prenotazione

16 gennaio 2015 h. 17.30

Visita guidata a cura del Prof. Alessandro Ruggeri alla collezione del Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo”, con focus sui modelli del progetto De corporis fabrica di Beatrice M. Serpieri in galleria. Per info e prenotazioni 0516449537

 

in collaborazione con Sistema Museale d’Ateneo – Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo” e Biblioteca dell’Archiginnasio